Un pericoloso attacco ai nostri diritti

di Augusto Canonica, segretario Unità della Sinistra e simpatizzanti di Maggia

Il prossimo 25 novembre saremo chiamati alle urne per la votazione sull’iniziativa popolare “Diritto svizzero anziché giudici stranieri”.
Questa iniziativa rappresenta un diretto attacco ai Diritti Umani, ma rispecchia pure una tendenza pericolosa che è ormai in corso a livello internazionale.

Scuola: su cosa voteremo?

di Daniela Pugno-Ghirlanda, Deputata PS al Gran Consiglio
ex-docente Sm

Una formazione sempre più accurata è ciò che tutti vogliamo, anche chi ha lanciato il Referendum contro questa riforma scolastica. È ora necessario fare chiarezza sul progetto in questione, perché per i genitori e per gli allievi è difficile raccapezzarsi in un mare di informazioni a volte discordanti. Va detto che lo scorso aprile il progetto di riforma è approdato in Parlamento – e ne è uscito bene, dato che il credito per sperimentarlo è stato approvato a larga maggioranza –.

Quel sistema di tasse ingiusto e in parte illegale

di Bruno Storni, Deputato PS al Gran Consiglio

Il Gran Consiglio si è recentemente opposto alla mozione che chiedeva di creare le basi legali per estendere la tassa di concessione per l’uso del suolo pubblico a tutte le reti di distribuzione di energia e telecomunicazioni.

Chiariamo subito che la mozione non chiede più tasse, ma una correzione del quadro giuridico sull’uso del suolo pubblico (strade cantonali e comunali) che di fatto colpisce solo la distribuzione di energia elettrica e di conseguenza i suoi consumatori. Chi scrive ha sostenuto il ricorso di Pier Mellini contro la tassa sull’illuminazione pubblica della Città di Locarno che sempre più Comuni stavano adottando impropriamente come ha poi sentenziato il Consiglio di Stato.

Parità uomo-donna: la strada è lunga

di Laura Riget, Copresidente del Comitato cantonale del PS

Negli ultimi mesi è tornato d’attualità il tema della (mancata) parità salariale: in marzo la maggioranza borghese e maschile del Consiglio degli Stati ha rimandato in commissione una proposta di revisione della legge sulla parità che voleva introdurre controlli dei salari nelle grandi aziende – scatenando rabbia e critiche da molte cittadine e cittadini.

Dovremmo essere tutti femministi

di Marina Carobbio, Consigliera nazionale PS

Il 14 giugno 1991 partecipai anche io da studentessa a Basilea allo sciopero delle donne, manifestando assieme a quasi mezzo milione di scioperanti per i nostri diritti e contro le discriminazioni legate al sesso. Se allora qualcuno mi avesse detto che ventisette anni dopo la parità salariale non sarebbe ancora stata realtà, non ci avrei creduto. Purtroppo avrebbe avuto ragione.

Banda larga: una decisione nella direzione giusta

di Bruno Storni, Deputato PS al Gran Consiglio

Dopo l’approvazione di principio da parte delle Consiglio degli Stati (15.03.201) e della Commissione Trasporti e Telecomunicazioni del Consiglio Nazionale (11.04.2017) che avevano dato seguito all’iniziativa, prendo atto con soddisfazione della nuova decisione della Commissione Trasporti e Telecomunicazione che va nella direzione auspicata dall’Iniziativa Cantonale “Garantire un’offerta capillare di servizi di banda ultra larga su tutto il territorio nazionale se ne occupi la Confederazione” del maggio 2015 , nella quale avevo infatti proposto tre alternative