Mio nonno era italiano

di Carlo Lepori
deputato PS al Gran Consiglio

Mio nonno era italiano. È nato a Taranto. Poi, restato orfano, si è trasferito da parenti in Svizzera. A Lugano si è sposato (con una svizzera) e ha lavorato come sarto. Per un breve periodo ha anche partecipato alla Grande Guerra come milite italiano; fatto testimoniato da una foto del bebè appena nato, inviata al fronte, ritrovata tra le sue cose.

“Resta la questione umanitaria”

Intervista pubblicata il 3 settembre 2016 su “la Regione” a Igor Righini, presidente del PS Ticino Igor Righini, presidente del Ps, attende gli sviluppi giudiziari sul caso Bosia Mirra e rilancia Legge e diritto sono il terreno della politica, precisa Righini, ma la loro interpretazione non può prescindere dai valori umanitari La vicenda giudiziaria della…

La lezione dei migranti

di Françoise Gehring C’è una sovraesposizione mediatica sul dramma dei migranti che si sta consumando a Como, che m’interpella profondamente e mi preoccupa. Nei giorni scorsi, in occasione della visita di una delegazione di parlamentari svizzeri a Como, il circo mediatico era palpabile: purtroppo non c’erano solo professionisti giunti sul campo per capire e documentare…

Libertà, frontiere e fortuna

di Adriano Venuti Sabato mattina il traffico è intenso sulla A2. Molte famiglie svizzere, germaniche e olandesi si incolonnano a Brogeda con le loro auto cariche di bagagli, di provviste e di giochi da spiaggia. Poche ore di autostrada e le loro vacanze al mare potranno iniziare.