Biasca è pronta a scendere in piazza

di Christian Caprara, candidato al Consiglio comunale di Biasca

La piazza non è solo spazio urbano: è spazio sociale, centro vitale della città, luogo d’incontro per eccellenza, palcoscenico d’identità e senso di appartenenza di una comunità. Purtroppo, al borgo biaschese viene a mancare una piazza degna del proprio nome, la nostra è tristemente ridotta a un parcheggio.

Eppure la volontà popolare per lo sviluppo di Piazza centrale è forte e da anni si fa insistente: ne è prova la petizione “Per una Piazza centrale dignitosa” consegnata in data 19 settembre 2013 e sottoscritta da 278 persone, che invitava “l’autorità comunale a fare tutto il possibile e in tempi ragionevolmente brevi per rendere Piazza centrale decorosa e urbanisticamente moderna”. Quale candidato al consiglio comunale per la lista civica Abiasca ritengo che questo progetto sia da considerare prioritario e debba essere realizzato nel corso, e non oltre il termine, della prossima legislatura. La progettazione va sviluppata portando particolare attenzione alla gestione finanziaria, senza cimentarsi in opere faraoniche, vista anche la necessità di acquistare dai proprietari privati vari stabili siti tra la Piazza centrale e il nuovo Palazzo patriziale. Questo avendo uno sguardo attento e consapevole a ulteriori opere prioritarie da realizzare nel corso dei prossimi anni, tra le quali la ristrutturazione della sede scolastica della Bosciorina e il risanamento energetico della Casa Comunale. Nella sua nuova veste Piazza centrale deve essere concepita per accogliere la folla delle feste, dei mercati, ma anche e prima di tutto per essere teatro della vita quotidiana, di socialità all’aria aperta e di scambi interpersonali. Mi auguro quindi che le varie categorie di futuri utenti della piazza – dai giovani ai pensionati, dagli organizzatori di eventi ai commercianti – siano coinvolte nello sviluppo del progetto che dovrà integrare e completare il lavoro già avviato con l’edificazione del nuovo Palazzo patriziale. Il progetto dovrà anche prevedere la pedonalizzazione parziale del comparto Piazza centrale, come suggerito dalla Commissione energia del Comune nel suo rapporto per l’ottenimento del label “Città dell’energia”. La sistemazione e l’arredo di Piazza centrale daranno un nuovo cuore al polo delle Tre Valli e un forte impulso allo sviluppo della qualità dell’urbanizzazione. Auspico quindi che si collabori attivamente tra le parti e si giunga ai giusti compromessi per realizzare un progetto tanto fondamentale quanto voluto dalla popolazione biaschese.