Progetti incisivi e lungimiranti

di Denise Maranesi, candidata al Municipio di Chiasso

Chiasso necessita di progetti incisivi e lungimiranti per incrementare i suoi punti forti e rafforzare quelli più deboli: si deve intervenire sfruttandone le potenzialità.

Nella nostra cittadina c’è un Centro professionale commerciale e in esso vi trovano spazio gli assistenti e gli impiegati del commercio al dettaglio, gli impiegati di commercio e la scuola media di commercio. Vogliamo puntare sui giovani? Perché non creare un progetto “Studiare e lavorare a Chiasso” per mettere in contatto gli studenti con i datori di lavoro e gli istituti scolastici presenti sul nostro territorio (quelli veri e riconosciuti). C’è chi l’ha già fatto e ha spiegato perché sono importanti le case di spedizione, ma il progetto può essere allargato: Chiasso ha un potenziale altissimo.

Per rilanciare il commercio è necessario che la cultura e l’arte si espandano e trovino nuovi spazi anche nel centro cittadino. Realizzare nuovi eventi culturali e artistici nel fine settimana servirebbe a invogliare i chiassesi a riviverlo nuovamente e a preferirlo ai centri commerciali.

Il Municipio dovrebbe monitorare i prezzi dei canoni d’affitto degli spazi commerciali della città, già oggi troppo elevati. Essi costituiscono uno dei problemi principali che stanno dietro alla desertificazione commerciale in atto nel centro cittadino. Un ulteriore rincaro non possiamo permettercelo. È arrivato il momento di ragionare a proposito di un fondo comunale per il commercio, affinché si possa offrire un aiuto economico ai commercianti in crisi, permettendo loro un rilancio della propria attività.

Se la scuola di moda non dovesse essere realizzata presso i magazzini delle Ffs, per un mancato accordo, dobbiamo essere pronti e pensare a un’alternativa concreta. Un’idea potrebbe essere quella di non abbattere la struttura, ma di rimodernarla creando dei mercati generali, tipo quello che possiamo vedere nella vicina città di Como.

Il tutto andrebbe a beneficio dei cittadini avendo a disposizione una serie di nuovi servizi.