Il PS sconfitto? Uniamoci

di Carlo Zoppi, candidato al Municipio di Lugano

Recentemente un sondaggio del Giornale del Popolo dava a Lugano il Partito socialista in calo di quasi due punti percentuali. La sinistra, secondo queste stime, potrebbe perdere l’unico seggio nell’esecutivo comunale. Si tratta certamente di proiezioni ma non possiamo rimanere indifferenti davanti alla possibilità di un calo che indebolirebbe le basi per la costruzione di un fronte progressista solido e unito.

Le forze progressiste hanno sempre partecipato attivamente alla vita politica in questo Comune facendosi portavoce delle persone in difficoltà ed emarginate. Nonostante la posizione minoritaria abbiamo portato avanti battaglie fondamentali e obbligato il Comune a prendere coscienza di problemi importanti per le famiglie, gli anziani, i giovani e il territorio.

Grazie all’iniziativa per gli alloggi a pigione moderata il Municipio e il Consiglio comunale hanno preso le prime misure per lottare contro il costante aumento degli affitti. Nel corso della prossima legislatura sarà importante vigilare sulla sua effettiva applicazione. In collaborazione con altre forze politiche abbiamo difeso le mense scolastiche, gli asili nido e i dopo scuola per tutti i bambini. La recente riforma delle commissioni di quartiere partita con una nostra mozione nel 2007 ha dato più voce alle commissioni per i progetti importanti e valorizzato al loro interno il ruolo dei membri attivi delle associazioni.

La politica deve essere al servizio di tutti e non di pochi e il PS di Lugano è determinato a portare avanti questa visione. L’aiuto di tutti è determinante per poter portare avanti le idee e i progetti che si basano sui bisogni dei cittadini. Nonostante questi segnali allarmanti speriamo di poter contare sul vostro sostegno.