‘Ai ministri leghisti dico: Basta tensioni con l’Italia’

intervista a Manuele Bertoli, Consigliere di Stato PS

I ministri e i deputati leghisti dovrebbero capire che non c’è proprio nessuna necessità di esacerbare i rapporti con l’Italia”. Così Manuele Bertoli, ministro socialista della Cultura, commenta il caso Gobbi, con l’avventata dichiarazione del direttore delle Istituzioni sull’assunzione di un italiano nell’Ufficio della migrazione.

“Subito venti ispettori” – Lo chiede Igor Righini presidente del PS

intervista a Igor Righini, Presidente PS

C’è l’inchiesta penale, con ben undici persone indagate per un giro di permessi irregolari ottenuti grazie a bustarelle, e poi c’è un problema più ampio di regole non rispettate. Per non dire ignorate. E la politica che fugge, elude il nocciolo della questione: il ruolo dello Stato nel libero mercato. Igor Righini, presidente del Ps, evita le personalizzazioni della vicenda che sta tenendo banco in questi giorni e va al sodo.

Polveri senza frontiere

di Evaristo Roncelli,
Presidente del Comitato cantonale PS

La pioggia ha ridotto il problema delle polveri fini per ora, ma non ha cancellato le molte domande che sono sorte in tutti noi nelle scorse settimane. Le polveri fini non hanno confini: anche a Como le concentrazioni di PM10 erano altissime.
Nonostante il problema colpisse sia il Ticino che la Provincia di Como non si è percepito un coordinamento nelle misure d’intervento.

“STOP AI TAGLI!” segui, leggi, condividi

Il sito di campagna “STOP AI TAGLI!” raccoglie e propone tutti i testi prodotti da esponenti e membri del Comitato referendario che sostengono il NO ai tre referendum cantonali e il NO alla Riforma III dell’imposizione delle imprese, sottoposti a votazione popolare il prossimo 12 febbraio.

Mio nonno era italiano

di Carlo Lepori
deputato PS al Gran Consiglio

Mio nonno era italiano. È nato a Taranto. Poi, restato orfano, si è trasferito da parenti in Svizzera. A Lugano si è sposato (con una svizzera) e ha lavorato come sarto. Per un breve periodo ha anche partecipato alla Grande Guerra come milite italiano; fatto testimoniato da una foto del bebè appena nato, inviata al fronte, ritrovata tra le sue cose.